dietista-per-bambini

Cosa fa un dietista pediatrico? 10 e più ragioni per consultarlo!

Promuovere una crescita in salute implica affrontare una complessità di fattori. Ogni genitore, immagino, aspira a fare scelte che favoriscano il benessere del proprio bambino. In questo contesto l’alimentazione gioca un ruolo importante perché una buona educazione alimentare non solo contribuisce al benessere attuale, ma getta le basi per una vita in salute anche in futuro. Ecco perché il dietista pediatrico potrebbe essere una figura importante anche per te.

So che destreggiarsi nel labirinto di informazioni sulla dieta e sull’alimentazione dei più piccoli può essere estremamente complicato! Mai prima d’ora, infatti, i genitori sono stati così informati circa le qualità nutrizionali degli alimenti e le regole per una buona alimentazione. Ci si aspetterebbe, quindi, che la situazione nutrizionale dei bambini migliori di pari passo con l’accrescere delle consapevolezze di chi si cura della loro alimentazione. Eppure così non è! Nonostante l’abbondanza di informazioni disponibili, infatti, i bambini continuano a mostrare sempre più difficoltà alimentari o nel rapporto con il cibo. Sovrappeso, obesità, selettività alimentare, disturbi alimentari in età evolutiva o altre difficoltà alimentari vengono riportati da un numero crescente genitori. È in questo contesto che il dietista pediatrico diventa un alleato fondamentale per le famiglie, offrendo supporto e un aiuto personalizzato per garantire una nutrizione ottimale durante le diverse fasi della crescita del bambino. 

Esiste il dietista pediatrico?

Chi è il dietista pediatrico? Questa è una domanda che spesso sorge, specialmente in Italia dove non esiste una specializzazione formale per i dietisti nel campo della nutrizione pediatrica. La mancanza di un percorso di laurea specifico impedisce, di conseguenza, la creazione di una figura ufficialmente riconosciuta come “dietista pediatrico” a livello burocratico. Tuttavia, i dietisti sono abilitati ad occuparsi della nutrizione delle persone in diversi stati fisiologici e patologici, inclusa l’età evolutiva.

Personalmente, ho scelto sin dall’università di concentrarmi sulla nutrizione pediatrica e ho approfondito le mie conoscenze attraverso libri, corsi specifici e l’esperienza pratica sul campo (Chi sono). Anche se formalmente posso definirmi semplicemente come una “dietista che si occupa di nutrizione pediatrica”, nell’uso comune spesso vengo identificata come “dietista pediatrica” per comodità e immediatezza.

Rimane quindi importante sottolineare che questa definizione non è formalmente riconosciuta, ma che ogni professionista della nutrizione ha la possibilità di formarsi in specifiche aree di interesse, anche se non esiste una specializzazione ufficiale per i dietisti in settori specifici come l’età evolutiva, la terza età, il diabete, le nefropatie, lo sport, o altro.

Perché consultare un dietista che si occupa di nutrizione in età evolutiva?

Ci possono essere molte situazioni in cui risulta utile consultare un dietista pediatrico, queste sono alcune delle ragioni più comuni:

1 Avviare lo svezzamento attraverso una modalità tradizionale o con autosvezzamento

L’introduzione dei cibi diversi dal latte è una tappa importante ed emozionante nella vita di un bambino (OMS), ma può anche essere un momento di incertezze e confusione per i genitori. Un dietista con esperienza nell’ambito pediatrico può fornire consulenze e supporto personalizzato e garantire che lo svezzamento avvenga in modo sicuro, funzionale e che il bambino riceva i nutrienti necessari per la sua crescita e il suo sviluppo.
Può essere anche utile per chiarire dubbi o sfatare falsi miti, come ad esempio la gestione degli alimenti allergizzanti, l’utilizzo degli alimenti specificatamente formulati per l’infanzia, la gestione di sale o cibi dolci, eccetera.

Indipendentemente dalla modalità di introduzione dei cibi solidi scelta, il dietista può anche fornirti idee e ricette semplici per proporre gli alimenti al tuo bambino o per lavorare sul menù di tutta della famiglia, facilitando la condivisione.

2 Affrontare lo svezzamento di bambini con patologie

Tutti i bambini hanno necessità diverse e non tutti i percorsi di svezzamento seguono la fisiologia. Se hai un bambino che presenta delle difficoltà come il reflusso, un ritardo psicomotorio, disfagia o delle allergie particolari, un dietista pediatrico può affiancarti nell’introduzione dei cibi diversi dal latte per sostenere un avvio sereno del rapporto con il cibo, garantendo tutti i nutrienti utili alla crescita.

3 Sovrappeso o obesità

Se tu o il medico del tuo bambino avete preoccupazioni per il suo peso o la sua crescita, un dietista pediatrico può effettuare una valutazione completa per determinare se è necessario rivedere le scelte alimentati della famiglia e/o lavorare sul comportamento alimentare del bambino.

È importante ricordare che tutti i bambini sono diversi e anche la loro crescita lo è:

  • alcuni bambini sono sani in corpi più grandi,
  • altri in corpi più piccoli.
dietista-pediatrico

Per questo il dietista pediatrico non si limiterà a rilevare il peso, ma valuterà l’apporto nutrizionale, l’ambiente alimentare in cui il bambino vive, il suo rapporto con il cibo ecc.

4 Sottopeso o problemi di crescita

Allo stesso modo, dopo un’attenta valutazione della crescita e degli apporti nutrizionali, il dietista può aiutarti a ottimizzare l’alimentazione nei bambini con un ritardo o rallentamento di crescita o altri disturbi dell’accrescimento. In questo caso, insieme alla famiglia, si imposta una dieta ad alta densità energetica e si valuta l’eventuale bisogno di alimenti o integratori specifici.

5 Affrontare la selettività alimentare

La selettività alimentare è molto comune in età prescolare, ma può protrarsi negli anni se non viene affrontata o se viene gestita in maniera inadeguata. Intervenire precocemente può fare una grande differenza. Se hai un bambino con selettività alimentare, sai quanto possano essere stressanti i pasti. Un dietista adeguatamente formato può aiutarti a gestire la situazione, ridurre il livello di stress e lavorare su modalità che facilitino l’introduzione di cibi nuovi. Un dietista pediatrico può, inoltre, aiutarti a identificare le cause della selettività alimentare e lavorare con la famiglia per introdurre una varietà di cibi nella dieta del bambino, garantendo così un adeguato apporto nutrizionale e una crescita ottimale.

6 Disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva

Purtroppo, i disordini e i disturbi alimentari sono sempre più presenti anche in età evolutiva. Queste situazioni necessitano di un trattamento multidisciplinare per essere affrontate con successo. Non tutti i dietisti pediatrici sono esperti su questo ambito: cerca qualcuno che abbia conseguito aggiornamenti, corsi e master su questo tema specifico e che possa facilmente attivare una rete di supporto con altre figure professionali.

7 Gestione delle allergie alimentari

Le allergie alimentari sono sempre più comuni nei bambini e possono rappresentare una sfida significativa per la nutrizione e la salute complessiva. Consultare un dietista pediatrico può aiutare la famiglia a navigare in modo sicuro attraverso le complessità delle allergie alimentari, fornendo consigli per un’alimentazione equilibrata e una gestione semplice della dieta di esclusione, tenendo sott’occhio le esigenze nutrizionali senza compromettere la sicurezza. Potresti avere bisogno di idee e ricette per cucinare senza uova, senza proteine del latte o senza glutine, solo per citare alcune allergie più comuni. Ecco che anche qui il dietista pediatrico può esserti di supporto aiutandoti a scegliere alternative salutari e in linea con i fabbisogni.

8 Stitichezza

Ci possono essere molteplici cause alla base della stitichezza nei bambini, tra queste l’alimentazione gioca un ruolo. Un dietista pediatrico è in grado di esaminare attentamente l’apporto nutrizionale del tuo bambino per individuare eventuali carenze o eccessi che possano influire sulla regolarità intestinale. Inoltre, il dietista può aiutarti a identificare e modificare le abitudini alimentari che ostacolano una corretta funzione intestinale e fornire suggerimenti pratici e ricette mirate per alleviare la stitichezza. In caso di necessità, il dietista collabora con il pediatra per valutare l’opportunità di utilizzare farmaci o integratori specifici.

9 Ottimizzazione dell’alimentazione per la performances sportiva

Per i giovani atleti, l’alimentazione assume un ruolo fondamentale nel sostenere le prestazioni sportive, agevolare il recupero e promuovere una crescita sana. Un dietista pediatrico adeguatamente formato può offrire consulenze mirate per assicurare che i bambini ricevano l’apporto nutrizionale necessario per sostenere le loro attività sportive, preservando nel contempo il loro benessere generale.

10 Alimentazione vegetariana o vegana

Se la tua famiglia ha scelto una dieta vegetariana o vegana, potresti avere delle preoccupazioni su come assicurare un’alimentazione equilibrata che soddisfi tutti i fabbisogni nutrizionali del tuo bambino in ogni fase della sua crescita. Un dietista accoglierà le tue esigenze senza pregiudizi e ti aiuterà a dissipare dubbi su come garantire un adeguato apporto di tutti i nutrienti essenziali nella dieta del tuo bambino dallo svezzamento all’adolescenza.

Gestione dei pasti: mai più un problema!

Oltre agli aspetti già discussi, consultare un dietista pediatrico che si occupi di età evolutiva può essere importante se ti trovi a vivere qualche difficoltà sulla gestione dei pasti o sulle proposte nutrizionali da offrire al tuo bambino.

Il dietista può fornirti consigli pratici per affrontare le sfide quotidiane legate all’alimentazione e offrirti un supporto emotivo e motivazionale lungo il percorso verso l’acquisizione di abitudini alimentari più salutari per tutta la famiglia. Questo può includere consulenze specifiche per la pianificazione dei pasti familiari e strategie per gestire le prime difficoltà alimentari, prevenendo così eventuali conflitti a tavola.

Ci sono numerose altre motivazioni per cui consultare un dietista pediatrico. Se hai dubbi o preoccupazioni riguardo alla crescita o alla nutrizione del tuo bambino, parlane con il tuo pediatra di fiducia e, se lo desideri, contatta un professionista della nutrizione specifico per l’ambito pediatrico.

Le buone abitudini sono tutto

In conclusione, rivolgersi a un dietista pediatrico può rappresentare un’opportunità importante per assicurare una nutrizione ottimale e una crescita in salute al tuo bambino, ma anche per vivere serenamente il momento dei pasti e comprendere davvero che cosa significa crescere bambini a cui piace “mangiare bene”. Attraverso consulenze personalizzate il dietista con specifica formazione in ambito pediatrico può aiutarti ad affrontare una vasta gamma di sfide legate all’alimentazione dei bambini, che vanno dallo svezzamento alle patologie alimentari, dall’obesità al sottopeso, dalla selettività alimentare alle allergie o intolleranze ed altro ancora. Le consulenze si svolgono prevalentemente con i genitori o con chi si occupa dell’alimentazione del bambino; il coinvolgimento diretto dei piccoli viene infatti concordato insieme nei tempi e nei modi e, personalmente, raramente include bambini più piccoli di 7-8 anni. 

Riconoscere l’importanza dell’alimentazione pediatrica e dei professionisti che lavorano sostenendo le famiglie nelle sfide che nutrire un bambino comporta è fondamentale se vogliamo davvero promuovere abitudini e stili di vita salutari. Concentrarci sull’acquisizione di abitudini positive fin dall’inizio, affinché si possa il più possibile evitare di dover affrontare poi il complesso processo di cambiamento da abitudini negative a comportamenti più funzionali, dovrebbe essere un punto importante da tenere presente quando si parla di prevenzione.

Hai dei dubbi specifici sull’alimentazione del tuo bambino? Contattami senza impegno!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *